Letizia Cariello da Antonini Milano

Dal 31 gennaio una nuova installazione di Letizia Cariello presso Antonini Milano, nella Sala degli Affreschi di Palazzo Borromeo in piazza Borromeo 12.

Continua il percorso di Antonini nel mondo dell’arte, ospitando presso il proprio showroom milanese di Palazzo Borromeo alcune nuove opere di Letizia Cariello: “Fratellini&sorelline”. Il progetto riprende le fila dell’installazione “Carillon – Opera per archi” realizzata nel marzo 2016 nella medesima sede. Le opere dell’artista dialogheranno con gli straordinari affreschi realizzati da Michelino da Besozzo alla fine del 1300, affreschi che rappresentano alcune dame mentre si dilettano in alcuni giochi dell’epoca. Visitabile da mercoledì 31 gennaio a martedì 3 aprile.

Letizia Cariello è rappresentata dalla galleria Minini di Brescia, e Massimo Minini si esprime su questo lavoro: “se Ettore Sottsass l’amavo perchè abitava a Filicudi, Letizia Cariello l’ho scoperta a Panarea: artisti eoliani come me. A Letizia ci lega un sottile filo rosso… Col filo, lei non tesse e non disfa, semmai ricama delicati disegni in punta d’ago. Io sto cercando di capire cosa fa, cosa mi vuole dire, con quel filo di un rosso incandescente, con le mosche sotto ai bicchieri, con le piscine, con le biciclette legate. Lei lega oggetti simili ma non identici, e cattura la nostra attenzione con un parlare poetico e avvolgente, che potrebbe incantare anche un serpente”.

Di seguito il pensiero dell’artista stesso: “Fratellini&sorelline siamo un po’ tutti, sempre alla ricerca di un altro. Anche senza fratelli; anche senza sorelle; senza amati e amate: cerchiamo sempre un doppio, forse uno specchio. Più probabilmente un diverso che ci dica chi siamo. Cerchiamo unioni indissolubili e fuggiamo unioni indissolubili, la certezza di un per sempre. Cerchiamo il Cielo mentre qualcosa o qualcuno ci rende il lavoro faticoso tirandoci a terra.