Valentina Rippa, curatrice d’arte indipendente, ha creato su Instagram Silent Game, una mostra virtuale che racconta in forma diaristica, con il contributo di amici-artisti, memorie poetiche della clausura da Covid19. Una condivisione corale che unisce grandi metropoli e piccoli centri. Tutti uniti nel silenzio globale. Un diario fatto dall’eloquente silenzio dell’arte che si struttura come insieme di fotografie, versi poetici, dipinti, gesti, sculture, ma anche un haiku scritto apposta per il silent global game da Rachel Spence poetessa inglese.

Le forme del silenzio sono infinite, il silenzio in fondo è un linguaggio universale, eloquente più di tante parole inefficaci. Ma il silenzio è anche un gioco; da qui Silent Game, un collage emozionale che unisce le grandi metropoli e i piccoli centri in un silenzio globale. Succede tutto su una pagina instagram concepita come la pagina di un diario, il diario di una quarantena. Fotografie, versi poetici, dipinti, gesti, sculture, persino un haiku scritto apposta per il silent global game da Rachel Spence poetessa inglese. Ciascun artista esprime a suo modo il suo silenzio e le emozioni che ne derivano, tra immagini attuali, scattate in queste giornate e altre di archivio (perché in fondo il silenzio e la solitudine sono stati d’animo sempre presenti nel repertorio degli artisti) resterà almeno un ricordo poetico della pandemia. Gli artisti coinvolti fino ad oggi in questa azione in punta di piedi si trovano attualmente in città diverse sparse nel globo.

Di seguito un elenco degli artisti che hanno condiviso il silenzio da ogni parte dalle città in cui abitano attualmente: Milano (Letizia Cariello, Giovanni Ricciardi, Tine Fehr), Barcellona (Paola de Grenet), New York (Gail Albert Halaban, Laura Ocelli), Berlino (Luigi De Simone), Parigi (Marisa Albanese), Londra (Rachel Spence, Rachel Schwalm, Michael Rosas Cobian , Adam Lawrence, Amy Querin), Roma (Stefano Cerio, Valentina Vannicola), Los Angeles (Joel Otterson), Rio de Janeiro (Salvino Campos), Venezia (Francesco Candeloro), Torino (Maura Banfo, Pier de Felice), Toulon (Tatiana Chafcouloff), Siracusa (Davide Bramante), Brindisi (Giuseppe Ciraci’), Napoli (Ilaria Abbiento, Riccardo Albanese, Marco Adinolfi, Marisa Albanese, Melania Acanfora, Betty Bee, Valeria Borrelli, Bianco Valente, Ludovico Brancaccio, Ambra Caminito, Mary Cinque, Cristina Cusani, Adelaide Di Nunzio, Debora Di Lorenzo, Maurizio Elettrico, Sergio Fermariello, Barbara Fiorillo, Marialuisa Firpo, Anna Fusco, Pierpaolo Lista, Mario Laporta, Pietro Montone, Giulia Morrica, Titti Rinaldi, Sisi Palmer, Carlo Procope, Luciano Romano, Sergio Riccio, Emmanuele Stanziano, Gianni Valentino, Carla Viparelli).