Letizia Cariello |

Bio

Letizia Cariello

La volontà di intercettare la consistenza materiale del tempo si concretizza nella ricerca e nella raccolta delle sue tracce, e nel renderle visibili nella scrittura di calendari o nei legami a filo rosso di oggetti, materia e spazi.

Con questo processo di identificazione e ricucitura, Letizia Cariello ricostruisce connessioni e relazioni altrimenti perse. Dagli alberi alle teiere, dalle tazze alle fotografie, il suo segno attraversa le cose quotidiane per materializzare il tempo in una forma percepibile.

Letizia Cariello nasce in una famiglia di origine napoletana dedita da più duecento anni alla scultura. Oggi vive e lavora a Milano. Si laurea in Storia dell’arte all’Università degli Studi di Milano e, dopo aver lavorato per il cinema in Italia e negli Stati Uniti, si diploma in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Le opere dell’artista – disegni, installazioni, video, sculture – sono attualmente esposte in collezioni pubbliche e private internazionali, per citarne alcune: il National Museum of Women in the Arts, il Washington DC; il Mint Museum, Charlotte, NC; la collezione di Tony e Heather Podesta, Washington DC; la Collezione Farnesina – Experimenta, Ministero degli Esteri, Roma; il Museion / Ar-Ge Kunst, Bolzano; la collezione Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Torino; la collezione Etro, Venezia; la collezione Borromeo, Milano; la collezione Rusconi Art Project, Agrate Conturbia, Collezione Bag – Uni L. Bocconi, Fondazione Trussardi e molte altre. Ha partecipato a mostre personali e collettive promosse da autorevoli istituzioni museali, come La Triennale di Milano (2018), MART di Rovereto (2003, 2001), Kunstverein Ludvigsburg (2002).

In Italia è rappresentata dalla galleria Massimo Minini di Brescia e dalla Galleria Studio G7 di Bologna.

Via De Alessandri, 9
20144 Milano, IT
E: letiziacariello[at]gmail.com